Il bungee jumping, o bungy jumping, è un'attività sportiva che consiste nel lanciarsi da un luogo elevato, per esempio un ponte, dopo essere stati imbracati con una corda elastica. Un'estremità della corda è fissata al corpo della persona che si lancia, in genere alle caviglie, e l'altra al punto da cui avviene il lancio. La pratica nasce come rituale d'iniziazione dell'arcipelago delle Isole Nuove Ebridi, che attualmente formano la repubblica di Vanuatu, a largo dell'oceano Pacifico; ma ben presto esso si diffonde in tutto il mondo occidentale sotto forma di pratica sportiva estrema. Chi lo pratica al giorno d'oggi si lancia per provare emozioni, sentire l'adrenalina, sfidare la forza di gravità e superare i propri limiti. Dal 1993, anno in cui venne costruito il primo elastico da lancio, più di un milione di persone nel mondo si è lanciato e si è abbandonato alla forza gravitazionale. I primi salti vennero effettuati negli anni settanta ma erano illegali, dal momento che si utilizzavano cavi di caucciù che non erano molto sicuri; oggi, invece, l'attrezzatura consiste di materiale da alpinismo omologato e materiale specifico da bungee.

Contatore visite [dal 22/04/2009]